Quali sono i migliori gruppi di continuità? [ Guida alla scelta con prezzi ]

Cosa è un gruppo di continuità e a cosa serve?

I gruppi di continuità, anche conosciuti come UPS (Uninterruptible Power Supply), vengono utilizzati in caso di malfunzionamento dell’approvvigionamento elettrico dovuto a diversi fattori.

Ad esempio servono per ovviare a problemi tecnici dovuti all’interruzione dell’erogazione dell’energia elettrica, blackout dovuti a guasti, intervento di improvvise condizioni atmosferiche avverse, come per esempio fulmini.

I problemi che ne derivano sono molteplici a seconda della situazione: dalla perdita di dati importanti, al deterioramento di merce conservata a temperature che necessitano di raffreddamento, all’interruzione di veri e propri cicli produttivi, con danni economici che possono essere considerevoli.

Per ovviare a queste problematiche, è necessario dotarsi di questi dispositivi che consentono la continuità dell’erogazione di energia.

Sul mercato ce ne sono svariati, con caratteristiche diverse, a seconda dell’uso che ne dobbiamo fare (per esempio la differenza sarà fra un uso domestico o un uso industriale).

Vediamo quindi quali sono le informazioni da valutare per ottimizzare la nostra scelta d’acquisto e valutare quali sono i migliori gruppi di continuità sul mercato.

Bestseller No. 1
Tecnoware UPS ERA PLUS 750 Gruppo di Continuità, Potenza 750 VA, Autonomia fino a 10 min con 1 PC o...
  • OTTIMA PROTEZIONE da black out, sbalzi di tensione ed interferenze elettromagnetiche
Bestseller No. 3
Legrand UPS BTicino 310082 Gruppo di Continuità New Keor Multiplug con Caricatore USB, 800 VA/480...
  • UPS Keor Multiplug gruppo di continuità con tecnologia line interactive
Bestseller No. 4
APC Back-UPS BX - BX500CI - Gruppo di continuità 500VA (AVR, 3 Outlets IEC-C13)
  • Back-UPS BX fornisce alimentazione di emergenza a batteria con protezione contro le sovratensioni per computer e apparati elettronici
Bestseller No. 5
Trust Oxxtron UPS Gruppo di Continuità 1000VA, Nero
  • Dimensioni compatte e batteria da 1000 VA

Tipologie di gruppi di continuità

gruppo di continuita ups

Vediamo quali sono i vari tipi di UPS disponibili:

  • Off-line standby: i più piccoli, adatti a salvaguardare singoli dispositivi piuttosto che grossi impianti come i server, adatti quindi ad uso domestico. Soprattutto perché c’è una breve tempistica da considerare prima che si metta in funzione. Per ovviare a questa problematica vengono aggiunti dei condensatori, anche se non garantiscono di poter reggere tutto il carico connesso.
  • On line (doppia conversione): indicati per dispositivi più delicati, non c’è nessuna interruzione nell’erogazione, a differenza dello standby, che ci mette qualche millesimo di secondo. Sono presenti i filtri EMI, che consumano un po’ di più ma che appunto garantiscono una maggior sicurezza.
  • Line-interactive: simile allo standby, è pero’ dotato di un trasformatore che riesce a modulare la corrente in uscita, consentendo un minor uso della batteria in caso di forti sbalzi di tensione. Anche questo modello può servire a dispositivi più complessi.Sono solitamente dotati di trasformatore multi-tap che aiuta a ridurre il consumo di batteria.

Come scegliere il miglior UPS?

Per scegliere il miglior UPS che soddisfi pienamente le tue esigenze devi valutare diversi aspetti.

Potenza

Il modo migliore per valutare la potenza che ci serve in un UPS è misurarla in Watt, anche se nelle indicazioni di chi li produce può essere indicata in Voltampere o Voltampere informatici.

Queste ultime due unità di misura sono infatti più manipolabili, per cui, nel caso, cercate quest’informazione per prima e convertite i dati in Watt.

Caratteristiche

Anche se diversi a seconda della destinazione, negli UPS vi sono delle caratteristiche comuni a tutti i gruppi di continuità, che sono:

  • Convertitore AC: che trasforma la corrente alternata in corrente continua.
  • Batterie: necessarie per l’accumulo di energia.
  • Filtri EMI: un surplus che non tutti i dispositivi hanno, ma che ha una notevole rilevanza negli sbalzi di tensione. Provvedono infatti ad annullarli.

Tipi di porte

Se la vostra scelta ricade su un particolare gruppo di continuità, è importante valutare le porte di ingresso, così si è consapevoli eventualmente di dover acquistare un adattatore.

Di seguito le varie possibilità:

  • Presa tedesca, o SCHUKO: la più comune e la più reperibile, solitamente si trova in tutti i gruppi di continuità dedicati all’uso domestico.In caso di necessità, dotatevi di un adattatore quando procedete all’acquisto.
  • IEC 320 C13: si trova negli UPS più sofisticati. Normalmente è necessario un adattatore o una ciabatta per collegarli.
  • USB: adatta ai computer, serve per collegare il dispositivo al PC per effettuare la diagnostica dell’UPS.
  • Alimentazione: la classica presa di corrente
  • DLS: utilizzata per il collegamento di telefoni, modem o fax.
  • Porta per batterie aggiuntive: per situazioni che necessitano una tempistica maggiore per mettere in sicurezza i dispositivi.

Autonomia

Per quanto riguarda la durata della prestazione dell’UPS, in caso di necessità, dobbiamo considerare che dura 10 minuti circa.

Per cui se abbiamo bisogno di più tempo, come indicato già precedentemente, è fondamentale dotarsi di batterie aggiuntive.

E’ un aspetto importante, per far sì che qualità del vostro acquisto non sia vanificata per questioni di tempo.

Prezzi

Il prezzo di un gruppo di continuità è estremamente variabile, vanno dai 30 ai 600 euro. Ovviamente dipende dalla potenza dell’UPS e dal materiale con cui è realizzato.

Dipende dall’uso che ne dobbiamo fare, i più cari sono solitamente per uso industriale, è possibile comunque, per uso domestico o anche se lavorativo di ambienti non troppo complessi, portare a casa un prodotto di qualità senza dover effettuare una spesa eccessiva.

A questo punto vediamo quali sono i migliori gruppi di continuità presenti sul mercato, per potervi guidare al meglio.

Gruppi di continuità: I migliori 5 sul mercato:

  • VulTech UPS2000VA-PRO Line Interactive

gruppo di continuita migliore

Apriamo la classifica con il gruppo di continuità Vultech Line interactive di ottimo livello, potenza 1025 Watt, dimensioni 25,6 x 20 x 11,5 cm, peso 6.0 kg.

Possiede un pratico schermo LCD per monitorare flusso, batteria e funzionamento generale e un software da installare su PC per gestire le funzioni.

E’ possibile collegare apparecchi performanti, perché sopporta carichi importanti, inoltre è dotato di 5 prese, 4 Shuko e 1 IEC C13.

Una volta installato il programma sul PC, quando dovesse esserci un blackout, salva in automatico i dati presenti sui dispositivi attivi in quel momento, molto utile.

Un modello di UPS molto valido ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

  • Tecnoware UPS Era Plus 1500

E’ un line interactive, per uso domestico o comunque per dispositivi non troppo complessi, dimensioni 10 x 14 x 28 cm, peso 5.0 kg.

Piccolino, maneggevole, è adatto a proteggere PC Windows e stampanti, router, registratori di cassa.

Attenzione solo perché non è adatto ad alimentatori con PFC attivo, quindi, computer per giochi, server, Mac, per lampade e motori elettrici.

Sia le uscite che il cavo di ingresso sono Schuko. Facile da utilizzare è dotato di un interfaccia USB per il controllo del flusso.

Sistemi operativi supportati: Windows, Linux e Unix.

Tecnoware UPS ERA PLUS 1500 Gruppo di Continuità - 2 Uscite Schuko - Autonomia fino a 20 min con 1...
  • MASSIMA PROTEZIONE ► Da black out, sbalzi di tensione ed interferenze elettromagnetiche. Autonomia fino a 20 minuti con 1 PC o 80 minuti con modem router (potenza 1500 VA).
  • Trust Oxxtron UPS

E’ uno standby, la potenza di questo UPS Trust è di 1000 VA dimensioni 9,5 x 32 x 16 cm, peso 717 gr.

Consigliato per uso domestico è dotato di due cavi di alimentazione classica, le prese sono protette ed è dotato di indicatore ottico e acustico di alimentazione e batteria scarica.

  • APC Back-UPS BX – BX700UI

Un line interactive di livello, con dimensioni pari a  25,6 x 20 x 11,5 cm, e peso di 6 kg.

Le porte sono IEC C13. La particolarità di questo UPS è che è dotato di un Software da installare su PC per monitorare al meglio i carichi collegati.

Va bene per reti wireless, computer, console per videogiochi, a casa o in azienda.

Sopporta un carico fino a 4 apparecchi, visti i suoi 390 watt di potenza.

APC Back-UPS BX - BX700UI - Gruppo di continuità (UPS) Potenza 700VA (AVR, 4 Uscite IEC-C13, USB,...
  • La famiglia Back-UPS BX garantisce la protezione dell'alimentazione di reti wireless, computer, console per videogiochi e altri apparati elettronici a casa o in azienda
  • EPYC Neon UPS

Un valido gruppo di continuità disponibile in tre potenze differenti, 360, 480, 600 watt in base alle vostre esigenze.

Possiede dimensioni di 8,4 x 15,9 x 25,2 cm, pesa 3,8 kg è un line interactive. A questo punto scegliete il carico che vi serve, potete usarlo per casa o per lavoro.

Ha un software di monitoraggio e protegge anche modem e prese telefoniche.

Inoltre possiede le porte RJ11/RJ45 che consentono di filtrare la linea telefonica da disturbi di rete.

EPYC Neon UPS, Gruppo di Continuità per PC, Potenza 650VA/360Watt, Tecnologia Line Interactive,...
  • PRONTO ALL’USO ► Neon è l’UPS che si adatta perfettamente a qualunque periferica desideri proteggere, a casa come in ufficio, e disponibile in tre taglie di potenza, fino a 1000VA